lunedì 27 aprile 2009

Bellita alla Casa de la Cultura del Vedado


Se amate la musica e vi trovate all’Avana un terzo sabato del mese non mancate di recarvi alla Casa de la Cultura del Vedado. Alle 7 di sera si esibiscono Lilla Exposito, in arte Bellita, e Jazztumbatà, la sua band. Bellita è una delle donne più affermate del jazz cubano, la sua musica può essere definita jazz-fusion e mischia elementi in stile moderno e tradizionale della musica cubana con profonde inflessioni e sensualità afrocaribeña fino a spaziare nei ritmi brasiliani come la bossa nova. Bellita canta e suona il piano con una forza che esprime tutta la sua cubania.

Jazztumbatà, il gruppo che l’accompagna, è formato da Emir Santa Cruz al saxofono, clarinetto e voce,
Eduardo Hernandez alle percussioni,
Glenda López, figla di Bellita che suona flauto, claves e canta,
José Alberto Varona alla tromba
e Miguel “Octopus” Miranda, il più eclettico del gruppo e suo compagno di vita. Miranda, bassista e percussionista, riesce a suonare fino a quattro strumenti contemporaneamente entusiasmando ad ogni esibizione il pubblico presente.
Dulcis in fundo, due ore di musica stupenda non costano un centesimo. Uno dei tanti regali della cultura cubana al suo popolo ed a tutti coloro che sanno apprezzare.

32 commenti:

Cubalinda ha detto...

Ciao Elio, seguo sempre i toi scritti anche se non intervengo da molto tempo, da quando il tuo blog è stato aggredito costringendoti a prendere delle misure restrittive. Volevo solo dirti che hai fatto benissimo, hai evitato che succedesse quello che è successo a Cubanite, dove ormai ci si è ridotti ad una discussione dominata da quattro imbeccili provocatori che riempiono il sito con decine di intervernti a base di volgarità, offese e denigrazioni inaccettabili. So che tu hai abbandonato quel sito da molto tempo dopo avere scritto le tue profonde e condivisibili considerazioni. Io intervengo saltuariamente, ben sapendo che come compare il mio nome scattano le aggressioni. Da qualche tempo scrive uno che si firma Anarkik, una persona saggia ed equilibrata, che sa rispondere a tono agli insulti che riceve e riportare la discussione su livelli inarrivabili agli ignoranti che si sopno impossessati del blog. Mi piacerebbe che tu dessi un'occhiata e, se del caso, intervenissi, se Marco si decidesse quel sito potrebbe tornare ad essere uno spazio interessante per discutere di Cuba.
Chiudo complimentandomi con i tuoi post, mai scontati e che sanno dare uno spaccato della realtà cubana, specialmente quando riporti fatti di vita vissuta come in questo caso.
Bellita ed il suo gruppo li ho ascoltati anche io un paio di volte alla Zorre Y el Cuervo, sono davvero bravissimi. Come la quasi totalità dei musicisti cubani del resto.
Hasta siempre

Eliolibre ha detto...

Sul sito di Cubanite ogni tanto passo a vedere quello che succede, ma visto che come dici tu se ne sono impossessati quattro cialtroni anticastristi fino al midollo, me ne guardo bene dall'intervenire. Non vorrei ritrovarmeli quì....

Anonimo ha detto...

edagli con i cialtroni anticastristi, voi comunistelli siete solo capaci di dare del fascista a quelli che criticano la dittatura cubana. Ma perchè non vene andate tutti a Cuba a vivere il paradiso comunista invece du stare in Italia a godervi la ricchezza del paese che criticate'

Eliolibre ha detto...

Come volavasi dimostrazione.
Ora però scatta la censura, hai già imbrattato abbastanza.
Bye

il cuoco ha detto...

Caro anonimo la cosa piu bella che posso augurarti di finire sotto una dittatura alla Mussolini ee poi vedrai che Cuba ti sembrera L'eden...
E comunque saremo tuti coministelli , ma con il coraggio di scrivere il proprio nome.

Caro Elio grazie dela tua visita e avevo letto il tuo post sul blog Di marina.. e grazie perchè li jhai preso le mie difese sono Alfonso. Ciao

Eliolibre ha detto...

Ciao Cuoco Alfonso, ricordati che ti aspetto all'Avana, noi ti ospitiamo, tu ci cucini le tue prelibatezze. Ti sembra uno scambio equo? Se proprio l'Avana ti sembra lontana, c'è sempre la Valtellina, ottima terra, peccato che sia abitata in maggioranza da personaggi come l'anonimo di cui sopra....

Mario ha detto...

Elio per favore vai sul sito di Cubanite, ci sono i soliti fascistelli che stanno continuamente tirandoti in ballo. Per farli smettere credo che sia il caso di denunciarli perchè le denigrazioni in internet sono punibili per legge, basta una segnalazione alla polizia postale che è in grado di risalire facilmente agli autori di queste vigliaccate.

Anonimo ha detto...

Ciao, sono cubano e abito a Roma, dove faccio degli studi universitari... ma come cubano tipico non posso raccontarvi la mia storia.. Mi fa molto piacere che tutti voi siano interessati a parlare su di Cuba e che provate a farlo rispettando i criteri altrui, in particolare di quelli che come Marco e Giovanni la pensano diversamente.
Io infatti vorrei solo aggiungere che per molti aspetti sono di accordo con loro..
Perché? mi chiederesti ed ecco la mia risposta: sin da adolescente ho sentito dire tutti gli argomenti che questo BLOG utilizza per difendere la Rivoluzione cubana ma questi argomenti (raggiunta già la maturità: 17-18 anni)non mi sono più bastati perché fallaci.. A Cuba quelli che hanno il potere sono sempre gli stessi, infatti solo e' cambiato di nome, da Raul a Fidel. Tutti loro abitano a Miramar o Playa o El Laguito o il Country Club, nei quartieri della borghesia capitalista di prima del '59.. No a Alamar o El Fanguito o in quelle baracche della gente dell' Oriente di Cuba, i"Palestinos" che sono cacciati quotidianamente dall'Avana perché non hanno il diritto di venirci, in evidente violazione della Convenzione dei Diritti Umani che riconosce il diritto a scegliere dove abitare nel proprio paese.. Insomma, se continuasse a parlare scriverei troppo.. come che infatti HO DOVUTO CHIEDERE UN PERMESSO DI USCITA (CARTA BLANCA, che mi e' costata 150 cuc= un po' più di 150 dollari!!)inoltre al visto italiano, e questa CARTA BLANCA l'ho ottenuta solo quasi 3 mesi dopo aver già in possesso il visto.. ed infine dopo UN ANNO E MEZZO in Italia senza tornare a Cuba vorrei andare questo prossimo estate MA HO PERSO LA RESIDENZA A CUBA e perciò solo posso entrare come TURISTA (al mio paese!!!) ed inoltre non posso rimanere più di 2 MESI.
Ecco quanto volevo dirvi.. grazie!
César

OUNIS ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
OUNIS ha detto...

Mi hermano cesar..tu lo que tienes que entender es que esta gente son un par de vivebien asquerosos a costillas del cable que nosotros cubanos nos tenemos que meter.A esto italianitos le va bien que cuba siga siendo lo que es.Sino quien les ofreceria las jineteras a bajo precio y como puedieran venir a nuestro pais a hacerse tanto los preciosos y los van van?Al final es que aqui en italia no son nada de nada y estan ciego de ideologia. Que se vallan a vivir estos descaraos pà cuba con 10 euro al mes como los verdaderos cubanos..veras despues como se escparan soplaos.
Saludos de parte de otro cubano que vive en Italia.
OUNIS

Eliolibre ha detto...

Anonimo, se pensi di venire quì a prenderci per i fondelli facendoti passare per cubano hai sbagliato sito. Un cubano può anche essere anticastrista fino al midollo ma non racconterà mai una sequenza di stupidaggini che fanno parte della propaganda anticubana tutta nostrana fatta di banali e volgari luoghi comuni. Quindi il discorso finisce quì, questo blog non si presta a simili furbate.
Adios.

Eliolibre ha detto...

OUNIS, anche se scrivi in spagnolo non ci casco e non cambia niente. Non siamo su Cubanite, scordati di venire quì a scaricare il tuo odio e ad offendere volgarmente coloro che amano Cuba e la sua straordinaria esperienza di dignità e d'AMORE. Alle tue volgarità rispondo con il commento di mia moglie: "En mi pais no hay comemierda como este".
Quindi tornatene da dove sei venuto, la tua avventura quì è terminata, mi sembra di aver spiegato più volte che questo blog non intende dare spazio a personaggi odiosi, volgari, senza morale e senza ascrupoli quale sei tu. Non mi trscinerai nella tuo mondo schifoso di odio e violenza. Se fossi una persona credibile ti atterresti all'argomento trattato senza dare adito al TUO odio ideologico e sdoppiandoti come stupidamente hai fatto.
Non ci riprovare, nemmeno sotto mentite spoglie come sei abituato a fare, perderesti solo il tuo tempo. Se non ti basta Cubanite, trovati altri spazi dedicati alla raccolta della spazzatura.

OUNIS ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Eliolibre ha detto...

Dio mio OUNIS, ma com'è possibile che in una sola persona riescano a convivere tutte insieme le peggiori doti dell'essere umano? Com'è possibile avere dentro il proprio essere tanto odio, tanta ignoranza, tanta volgarità ed una mentalità criminale degna dei peggiori tiranni della storia dell'uomo? Elimino il tuo intervento, che comunque conservo come una chicca della bestialità dell'anticastrismo militante, perchè mia moglie, che ho sposato prima che tu nascessi quando le jineteras alle quali vigliaccamente la accosti ancora non esistevano, e che è una donna di straordinarie qualità etiche e morali e mi ha regalato una vita piena di gioia, affetto ed amore, non vuole che nessuno legga le vomitevoli parole che hai scritto. Questo dimostra ancora di più, insieme al fatto che intervieni prima fingendoti cubano poi da anonimo italiano, che tu cubano non lop sei assolutamente. Come dice sempre mia moglie, una donna cubana, nemmeno la più incolta e disgraziata, può mettere al mondo una bestia simile. Solmente provo pena al solo pensare come può essere la donna, semmai ce ne fosse una, che vive al fianco di un simile animale. E chiedo scusa agli animali per averli accostati ad un essere così vomitevole.
Sono comunque certo che l'odio bestiale che permea la tua persona non tarderà a portare i suoi effetti. Non ti invidio, e pur nella mia profonda comprensione per gli sfortunati e gli ultimi che scontano così duramente la loro vita sulla terra, per uno come te non riescorovo proprio a povare pietà. Per questo ti auguro una rapida dipartita, divorato dal tormento che la consapevolezza che prima o poi si impossesserà di te ti ridurrà ad un ammasso di carne putrida in decomposizione alle stessa maniera con la quale il tuo cervello ha già iniziato la sua autodistruzione. E chiedo al Dio dei credenti di non avere nessuna pietà per quell'aborto di animale che ha creato.
Ps. Su Cubanite sono intervenuto senza nessun falso nick ma come puoi vedere, firmandomi con il mio nome e con l'indirizzo che ti ha pure permesso di venire quì a scaricare la tua fogna mentale. Io sono abituato a dire quello che penso a testa alta e davanti a chicchessia, la cialtroneria che impregna esseri come te mi è totalmente aliena.

Eliolibre ha detto...

Cari amici del blog, per evitare tediose risposte ed inutili perdite di tempo causate da bestie inferocite come OUNIS, temporaneamente mi vedo costretto a moderare i commenti. Scrivete pure le vostre considerazioni, verranno regolarmente pubblicate, solo voglio evitare che questi animali imbrattino questo spazio.
Grazie a tutti per la comprensione.
PS A chi ne facesse richiesta manderò il testo delirante della bestia, tradotto in italiano per coloro che non conoscono lo spagnolo, vi assicuro che è una vera chicca che mette a nudo l'animo dell'anticastrismo più becero e volgare.

Mario ha detto...

Ciao amico mio carissimo, dopo la chiaccherata al telefono vengo quì a rendere pubblico il mio pensiero sulla grave aggressione che ha visto vittima te e la tua carissima signora. Lo scritto del criminale che mi hai letto al telefono mi ha fatto andare su tutte le furie e sono pienamente d'accordo con te per la tua dura presa di posizione contro questo idiota indegno di appartenere alla comunità civile. Sono andato sul blog di Cubanite ed ho letto le continue aggressioni di cui sei stato fatto oggetto. Veramente non capisco, anzi conoscendoti capisco benissimo, come tu sia stato capace di affrontare la situazione con garbo, analizzando la questione con saggezza e proponendo al padrone del blog l'unica soluzione possibile per uscire da quella specie di fogna in cui l'hanno ridotto quattro odiosi imbeccili ignoranti e senza alcun freno morale. Ed ho visto anche la vigliaccheria di coloro che dovrebbero combattere quegli idioti, se si esclude il solito battagliero Tipo serio, nessuno osa alzare la voce contro tanta barbarie, solo timidamente qualcuno invita a non parlare di politica. Come se fosse possibile perlare di Cuba senza tenere conto della sua peculiarità politica e sociale. Quello che si legge su quel blog sono cose veramente inaudite che fanno parte del "ciarpame" tanto di moda nel nostro paese. Non posso non concordare con te quando chiedi al titolare del blog di assumersi le sue responsabilità e prendere le misure adeguate alla situazione. E' inaccettabile per qualsiasi persona con un minimo di dignità assistere a tanto odio e disprezzo verso un popolo che dovrebbe essere ammirato per la sua leggendaria lotta per liberarsi da chi li aveva sottomessi e ridotti in schiavitù e per come hanno saputo e continuano a resistere alla più lunga ed incivile aggressione dell'impero.
Chiudo manifestando tutta la mia solidarietà a te ed alla tua splendida compagna così volgarmente aggredita da un fetente indegno e di talo bassezza morale da meritarsi la fine che tu gli auguri. Voglio rendere pubblico anche quì il mio immenso apprezzamento per la tua vita dedicata fin dall'infanzia alla lotta contro tutte le ingiustizie perchè trionfi la ragione, la verità, l'amore, la fratellanza e la pace tra i popoli. Da questa storia messa in piedi da poveri ignoranti che non sanno quel che fanno, la tua figura ne esce ancora più rafforzata. Un forte abbraccio a te alla tua carissima compagna ed a tutta la tua splendida famiglia.
Mario, onoratissimo di esserti amico.

Anonimo ha detto...

Pure io Elio,
tutta la mia soliedarita.
Sono degli ifammi lo abandono pure io quel blog.
Un tipo serio

Eliolibre ha detto...

Grazie Mario anche da parte di mia moglie per la solidarietà e per le belle parole che non fanno che rinsaldare la stima reciproca. Sappi comunque che la mia presa di posizione voleva solo essere un monito verso quella gentaglia incolta ed ignorante che non è in grado di difendersi dalla criminale propaganda cui vengono fatti oggetto da coloro che dominano e vogliono continuare a dominare il mondo infliggendo atroci sofferenze a miliardi di persone vittime dell'insaziabile sete di potere di personaggi che paragonarli a Hitler è fargli un complimento. Nella mia vita ho lottato contro nemici ben più potenti perciò non mi spaventano personaggi tanto fragili ed indifesi come il povero OUNIS, per il quale non si può che provare pena. Certo che non intendo perdonargli la sua vigliaccheria, forse una severa lezione potrebbe essergli d'aiuto perchè apra gli occhi e la mente sul mondo che lo circonda. Se nemmeno di fronte a tutto questo non intende redimersi e vuole continuare su questa strada dell'orrore, bene, allora non vorrei essere nei suoi panni, la vita gli presenterà il conto prima ancora che se lo aspetti.
Un abbraccio

Eliolibre ha detto...

Ciao amico polense, sappi che anche tu hai tutta la mia solidarietà anche se non ne hai bisogno visto come sai difenderti e come sai dire in faccia ciò che si meritano quei cialtroni che si sono impossessati del blog di Cubanite. Comunque questo è un fenomeno classico, su tutti i siti in cui si parla di Cuba ci sono sempre i soliti fascisti che cercano di impedire la divulgazione di notizie contrarie alla falsa immagine che si vuole dare di Cuba, complice anche la stampa "progressista". Questo per evitare che un bellissimo esempio di paese che si è liberato dal dominio imperialista ed ha saputo, così piccolo e solo, resistere per 50 anni ad ogni sorta di infamia del poderoso vicino per far fallire quell'esperienza, possa diventare un esempio da seguire per tutti quei popoli che si vedono sattomessi, rapinati, vilipesi ed umiliati da coloro che dominano il mondo con il terrore e la violenza.
Quello che non comprendo è il motivo per cui il titolare del blog non voglia sentire ragioni per prendere delle misure contro questo fenomeno che rende il blog, che tra l'altro ha dedicato a tutti coloro che amano Cuba e la sua esperienza e sopratutto a sua moglie, infrequentabile a chi ha un minimo di pudore. Quando lasciai il blog due anni fa gli scrissi una lunga lettera per motivare la mia decisione e per metterlo in guardia su quello che sarebbe avvenuto. Puntualmente ciò che io avevo previsto si è verificato ma lui non mi ha nemmeno risposto e non si è mai preoccupato di prendere il ben che minimo provvedimento se non quello di limitare periodocamente l'accesso ai soli iscritti a Dada peggiorando così la situazione in quanto le persone che per pudore già si astenevano dal commentare venivano ancora di più escluse ed il blog finiva così completamente nelle mani dei soliti quattro cialtroni che tu ben conosci. Io ho conosciuto personalmente Marco nel suo ufficio all'Avana e ti assicuro che è una persona seria, uno che sa far bene il suo lavoro e che ama Cuba tanto da viverci stabilmente, e ti assicuro che per un occidentale non è facile se non si è dotati di profondi sentimenti e qualità etiche tali da far superare le difficoltà e saper apprezzare quei valori che dominano la vita dei cubani ma che da noi sono andati irrimediabilmente perduti. Proprio per questo non riesco a capire la sua ostinazione nel non censurare gli interventi provocatori dei quattro idioti di chiara fede reazionaria e fascista che si divertono a denigrare Cuba in tutti i modi ed aggrediscono immediatamente chiunque osi manifestare il proprio sostegno all'esperienza rivoluzionaria cubana. Sai, a volte le persone, anche le più squisite, hanno dei lati oscuri che sono incomprensibili. Infatti io non comprendo come si possa dedicare un sito alla propria moglie ed alla terra che ti accoglie per poi lasciarlo in mano a coloro che denigrano quel paese in modo tanto volgare ed indecente e sopratutto vilipendono proprio le donne cubane accomulandonle tutte al mestiere di prostitute quando è risaputo che a Cuba il tasso di prostituzione è il più basso al mondo. Ho continuato a ripetere che per poche cubane che ruotano attorno ai turisti, ce ne sono oltre sei milioni che lavorano, amano, si dedicano alla propria famiglia ed all'amore per la propria patria.
Sinceremante mi spiace che un sito dove sono intervenuti numerosi personaggi che avevano le qualità e le conoscenze necessarie per elevare il dibattito e renderlo interessante anche per coloro che di Cuba conoscono poco e vorrebbero saperne di più, sia andato sprecato costringendo quelle persone ad andarsene in quanto ritenevano inaccettabile che certi commenti indecenti, volgari e diffamatori venissero accettati senza nessuna censura. Peccato davvero! Pazienza, troveremo altri posti dove discutere, per esempio il sito di Gennaro Carotenuto, quello di Annalisa Melandri e quello di Maria Rubini dove quando si parla di Cuba la discussione si anima e capita sovente di leggere interventi altamente qualificati ed interessanti.
Quanto al poveretto che delira su Cubanite ed è venuto quì a poratre tutto l'odio che lo rende simile ad una bestia, ho già parlato nella risposta all'amico Mario. Pensa che, siccome si spaccia per cubano ma non lo è, prima di venire quì ha aperto un'identità su Blogger dove ha messo una foto a mio parere falsa, tanto da sembrare latino, solamente che se anche fosse vero, basta guardare quella faccia per vedere che l'accostamento alle bestie è tutt'altro che inventatato.
Hasta la victiria siempre amico, vedrai che la lotta alla fine pagherà e prima o poi anche il tuo bellissimo paese saprà liberarsi dai furfanti che vi hanno ridotto schiavi del denaro, del consumismo e della disumanità del capitalismo e ritroverete la vostra strada e la vostra dignità. Quella che Cuba insegna a tutto il mondo.

Anonimo ha detto...

Elio ma un bravo medico lo hai visto, sono due giorni che ti rispondi da solo. la cosa mi interessa poco, ma quando sei solo, e ti guardi allo specchio cosa pensi di te. Un uomo di 60 anni suonati, che passa il suo tempo, a autodenigrarsi e farsi prendere in giro da dei ragazzini. Hai il tuo blog, scrivi quello che vuoi qui nessuno ti disturba, nelle tue tremende cazzate, non ideologiche quello tanto di cappello, ma la vera situazione su Cuba, oramai insostenibile per quel povero amato popolo. Qui scrivi liberamente, nessuno ti legge e ti risponde ma almeno ti sfoghi. Poveri cubani con rappresentanti come te al mondo, un altro motivo di depressione per loro.

Anonimo ha detto...

Grazie Elio,
ricordati che saro sempre al tuo fiaco,qualche volta vorrei sapere esprimermi come te,ma spesso mi lascio importare dalla mia foga dopo magari mi dispiace,ma con certi
energumeni non posso trattenermi,
questa volta penso veramente che ho chiuso con cubanite.
Ciao Elio amicalmente.
Un tipo serio.

Mario ha detto...

Elio, come avrai visto malgrado i tuoi interventi i deficenti che hanno ridotto a basura il blog di Cubanite continuano a tirare in ballo il tuo nome. Io a questo punto passerei all'azione legale, il titolare del blog, che hai opportunamente avvertito non si degna nemmeno dall'intervenire. Tu lo difendi e lo definisci una persona squisita ma io penso che al contrario lui ci goda, vedere che sul suo blog ci sono molti commenti lo esalta. Non riesce a capire che sono solo in quattro, forse meno, che si insultano ripetendo sempre le stesse cose e che chinque legge non può che provare ribrezzo ed astenersi dall'ntervenire. Secondo me è lui stesso che provoca questa situazione. Comunqe ti ripeto, lui è il responsabile e ne deve rispondere, sopratutto dopo che tu l'hai avvisato. Fossi in te procederei.

Eliolibre ha detto...

Anonimo, un intervento come il tuo andrebbe censurato, però lo lascio perchè mi permette dio risponderti come meriti: BACIAMI IL CULO!

Eliolibre ha detto...

Tipo serio, fai bene a non trattenerti, certi provocatori ignoranti e fascisti, servi idioti del potere più becero vanno trattati come meritano. Non ti preocccupare di esagerare, quando ci vuole ci vuole. L'ho appena fatto anc'hio rispondendo all'anonimo idiota.

Eliolibre ha detto...

Mario, non credo che Cubanite, che ho conosciuto personalmente e ti ripeto che è una persopna seria che lavora onestamente all'Avana, sia lui ad alimentare la stupida bagarre sul suo blog. Rimane il fatto inspiegabile che non intende prendere provvedimenti. Glie l'ho ripetuto più volte, non so spiegarmi la motivazione, probabilmente come dici dici tu misura il blog in base al numero dei commenti.... Questo è affar suo, io più che metterlo in guardia sul fatto che così si è perso l'occasione di elevare la discussione in modo che il blog fosse quello che era nelle sue intenzioni e che amorevomente ha dedicato a sua moglie. Certo che così non gli fa un bel regalo.... Quanto alle azioni legali, conviene lasciar perdere, mi invischierei in una questione giudiziari che visto come funziona la giustizia in Italia è meglio evitare, ci godrebbero solo gli avvocati. Poi i cialtroni che scrivono le stupidaggini che si leggono li conosco bene, anche se cambiano nome lo stile è sempre lo stesso ed i sotterfugi utilizzati per nascondersi, vedi Ounis, non fanno altro che ridicolizzarli ancora di più. La maggior condanna questi personaggi l'hanno già avuta, essere venuti al mondo in simili condizioni è veramente una condanna infernale....

Sandro ha detto...

Ciao Elio, mi chiamo Sandro e anche io ho abbandonato oramai da un paio di aani il blog di Cubanite perchè trasformatosi in un ritrovo di provocatori, fascisti e gusanos. Vorrei dirti che ti seguo e mi sono sempre trovato d'accordo con te e ultimamente mi ha entusiasmato e incuriosito la risposta che hai dato all'anonimo quando lo inviti a baciarti il culo. Davvero sapresti resistere alla ripugnanza e allo schifo che qualsiasi essere vivente proverebbe al solo pensiero che l'anonimo lo baci (anche se sul culo) ???
Con rinnovata stima e con la speranza di poterti incontrare, magari nella nostra amata Cuba.
Ciao Sandro

Sandro ha detto...

Ciao Elio, mi chiamo Sandro e anche io ho abbandonato oramai da un paio di aani il blog di Cubanite perchè trasformatosi in un ritrovo di provocatori, fascisti e gusanos. Vorrei dirti che ti seguo e mi sono sempre trovato d'accordo con te e ultimamente mi ha entusiasmato e incuriosito la risposta che hai dato all'anonimo quando lo inviti a baciarti il culo. Davvero sapresti resistere alla ripugnanza e allo schifo che qualsiasi essere vivente proverebbe al solo pensiero che l'anonimo lo baci (anche se sul culo) ???
Con rinnovata stima e con la speranza di poterti incontrare, magari nella nostra amata Cuba.
Ciao Sandro

Eliolibre ha detto...

-Davvero sapresti resistere alla ripugnanza e allo schifo che qualsiasi essere vivente proverebbe al solo pensiero che l'anonimo lo baci (anche se sul culo) ???-
Ti sembra che abbia scritto questo?
Comunque l'intervento dell'anonimo meritava questo ed altro....

Sandro ha detto...

Ciao Elio, perfettamente d'accordo che l'anonimo meritava una risposta del genere. Il mio intervento era ( o tentava di essere) ironico. Ciao Sandro

Eliolibre ha detto...

E la mia era solo una precisazione per evitare fraintendimenti.
Ciao