lunedì 12 aprile 2010

Fidel Castro Ruz: Revoluciòn es


Revolución

Es sentido del momento histórico;
es cambiar todo lo que debe ser cambiado;
es igualdad y libertad plenas;
es ser tratado y tratar a los demás como seres humanos;
es emanciparnos por nosotros mismos y con nuestros propios esfuerzos;
es desafiar poderosas fuerzas dominantes dentro y fuera del ámbito social y nacional;
es defender valores en los que se cree al precio de cualquier sacrificio;
es modestia, desinterés, altruismo, solidaridad y heroísmo;
es luchar con audacia, inteligencia y realismo;
es no mentir jamás ni violar principios éticos;
es convicción profunda de que no existe fuerza en el mundo capaz de aplastar la fuerza de la verdad y las ideas.
Revolución es unidad, es independencia, es luchar por nuestros sueños de justicia para Cuba y para el mundo, que es la base de nuestro patriotismo, nuestro socialismo y nuestro internacionalismo.

Fidel Castro Ruz (1ro de mayo del 2000)

11 commenti:

Eliolibre ha detto...

Dedicato ai miei amici comunisti che lottano per un mondo migliore.
Mai come ora serve una Rivoluzione!

Matteo ha detto...

Non conosco lo spagnolo però si capisce lo stesso! grande discorso.
Ultimamente Fidel non si sente più tanto, gli acciacchi e l'età avranno il loro peso, del resto anche il fratello Raul è molto avanti negli anni, tra un po' sarà il caso per tutti e due di pensare a una successione, a proposito tu che vivi lì e sei informato come vedi la politica di Raul?

Eliolibre ha detto...

Fidel non è più Presidente da qualche anno e Raùl sta dirigendo la politica cubana con molto slancio. L'uscita dal lungo "Periodo especial" seguito alla caduta dell'URSS, negli ultimi due anni ha subito una flessione a causa della difficile congiuntura internazionale rallentando il processo di riforme che era iniziato durante gli ultimi anni della presidenza del Comandante en Jefe.
Da qualche anno è iniziato nel paese e sulla stampa un grande dibattito sulle questioni più importanti riguardo alle riforme. Questioni come la libreta, la doppia moneta, la gratuità di servizi garantita a tutti, anche a coloro che nulla fanno per la collettività, sono le più dibattute. Quello che non viene messo in discussione è comunque il socialismo che continuerà ad essere il binario su cui si muoverà la società cubana, ogni cambiamento servirà a rinforzare il processo rivoluzionario in atto nell'isola caraibica da oltre cinquant'anni. Ora tutto è nelle mani del Congresso del partito che è stato rinviato a causa della congiuntura di cui sopra e per dare più tempo al dibattito onde evitare decisioni prese senza il tempo necessario a discutere le questioni in tutti i luoghi e con il massimo coinvolgimento della popolazione. I cubani sapranno sicuramente fare le scelte più idonee allo sviluppo della loro società ed alla difesa della loro sovranità ed autonomia, questo è certo.

Massimilano ha detto...

Ciao,
volevo informarti che molto
probabilmente, sarò a Cuba dal 29 luglio al 16 agosto.

Mi si è presentata l'occasione
di questo viaggio e
(anche se so benissimo che non costituirà l'occasione per conoscere e capire in modo approfondito
un luogo come Cuba)
mi sembrava comunque un modo per
avere una prima (e spero proprio non ultimo) visione del Paese REALE al di là di tutto quello che
ci viene passato tramite la nostra
dis-informazione.

Ti lascio il link dove si parla dell'organizzazione del "viaggio".

http://www.legamissionaria.it/documenti/campilms2010.pdf

(CUBA è a pagina 3)

Un Saluto,
Max :D

Eliolibre ha detto...

Per quel periodo sarò là anch'io. Vediamo di incontrarci.

Eliolibre ha detto...

Massimiliano, con quella cifra puoi farti anche un viaggio da solo. Poi per Cuba non serve nessuna profilassi.
Comunque se decidi di andare con questa associazione, sarà sicuramente un'esperienza interessante.
Per quel periodo sarò là anch'io. Vediamo di incontrarci.
Hasta luego

Massimilano ha detto...

Molto molto volentieri.
Al più presto ti farò sapere le mie coordinate in modo da potersi incontrare.

Spero davvero che, attraverso quest'esperienza riuscirò a
capire e "fare mio" qualcosa di Cuba.

Intanto
BUON 25 APRILE,
Max

Mueran Las Naciones ha detto...

Riguardo alla libreta e alla doppia moneta cosa dicono? Quali sono le opinioni più diffuse per risolvere questi problemi? Quanto alle riforme di cui si parlava all' inizio della presidenza di raul su coppie di fatto e matrimoni gay sono state realizzate o no? E poi un' altra cosa, fino a che punto incide il sistema della doppia moneta a Cuba? Nel senso, fino a che punto i negozi in pesos possono coprire le necessità di un cubano? Per esempio: il mangiare, si trova facilmente in pesos? Oppure non ce n' è nemmeno bisogno basta quello garantito dalla libreta? hasta siempre

Eliolibre ha detto...

Sulle questioni della libreta e della doppia moneta è in atto un dibattitto che culminerà con il Congresso del Partito. Così come per lòe altre qudestioni che poni. Non dimebntichioamoci che Cuba garantisce anche la possibilità di cambiare sesso senza spendere un peso.
La libreta e la doppia moneta sono state due misure di grande efficacia per garantire a TUTTI i cubani quei diritti inalienabili che purtroppo gran parte della popolazione mondiale non ha.
Quanto al mangiare, i cubani non sono denutriti, anzi, ci sono problemmi per eccessivo sovrappeso....

Mueran Las Naciones ha detto...

Ti propongo un' interessante intervista della gusanera più amata dagli italiani (e non solo)... :
http://www.militant-blog.org/?p=2590#more-2590

Dedicata a tutti i suoi piccoli fan anonimi che ci degnano delle loro perle di saggezza in questo blog...Bene, ora sapete chi è questa tipa, sapete le cazzate che dice e i discorsi contraddittori e ridicoli che fa..Quell' intervista vale come 2000 prove

Eliolibre ha detto...

Grazie ragazzi! Salim Lamrani demolisce il mito Yoani Sànchez, pubblico un post dedicato a questa intervista rivelatrice.