giovedì 8 aprile 2010

Aggressione ai blog, non molliamo!




Negli ultimi mesi i miei due blog vengono sommersi da un'incredibile quantità di spam, i fascisti quando sono impossibilitati a far valere le loro tesi ricorrono a questi metodi per privare le persone libere dei propri spazi. Ma non ci arrenderemo MAI alle lore prepotenze, ci vuole ben altro per privarci delle nostre idee.
I tentativi di imbrigliare la rete, insieme a molte altre cause tra le quali il dilagare di Facebook e Twitter vari, ha messo in crisi il mondo dei blog. Io ritengo che questi spazi vadano salvaguardati ad ogni costo, voler inglobare le idee nell'immondezzaio della rete è un'operazione utile solo a chi vuole continuare a detenere il potere dell'informazione, vale la pena continuare a lottare per far circolare le idee, io non mi farò sicuramente imtimidire e nel limite del possibile continuerò a dare il mio modesto contributo per contrastare la spazzatura mediatica che ci sommerge.
Hasta siempre!

17 commenti:

Matteo ha detto...

Io condivido e penso che i blog abbiano potenzialità straordinarie, di contro invece a Facebook e a twitter che servono al potere per controllare le nostre vite.
Con i blog siamo noi che controlliamo loro.

Eliolibre ha detto...

Esatto Matteo!

Cypherinfo ha detto...

Ho visto cose... aggregatori di bloggers di sinistra che ospitano posts conformisti ma cosiddetti di sinistra; dove si fa a gara a chi dice la stessa prevedibile noiosa opinione. E chi la pensa diversamente e' considerato di destra. Tipo: chi crede nell'eutanasia e' di sinistra chi non ci crede e' di destra... ma dov'e' la sinistra che si occupa degli emarginati e dei disoccupati? Dove sono le sue iniziative? Ho visto sempre negli stessi aggregaotori di bloggers cosiddetti di sinistra ospitare posts di siti militaristi emanazione evidente di servizi schierati a detra, che postano solo per fare controinformazione, dove non e' possibile replicare e dove nessuno pensa di ricordare loro che l'aggregatore e' destinato a contenere contenuti di sinistra; e potrei continuare ...

Eliolibre ha detto...

-ma dov'e' la sinistra che si occupa degli emarginati e dei disoccupati?-
Questo è un grande problema Cypherinfo, dov'è la sinistra? La sinistra non c'è più, bisogna ricostruirla ripartendo da dove è stata soppressa. Soppressa dai suoi dirigenti, purtroppo....

Massimilano ha detto...

Mi permetto di dissentire.

FACEBOOK, TWITTER hanno delle potenzialità immense.
Permettono l'aggregazione di migliaia di persone, la circolazione e la comunicazione delle idee, quelle idee che vengono esposte, sviluppate e discusse nei blog.
Proprio per questo cercano in tutti i modi di trovare (falsi) pretesti per censurare, cancellare e imbavagliare i social-network.

LORO cercheranno sempre nuovi modi e nuovi mezzi per censurare le voci, piccole e grandi, che dissentono, criticano, discutono e rifiutano l'informazione di regime
ma NOI saremo sempre 2 passi avanti a loro.
ORA e SEMPRE RESISTENZA!
Hasta Siempre!!

Un Saluto,
Max

Eliolibre ha detto...

Massimiliano, non ho mai detto che Facebok e Twitter non abbiano delle possibilità, sostengo solo che è in atto un'aggressione verso il mondo dei blog che stava oscuirando l'informazione tradizionale in mano ai soliti noti. Rimane il fatto che se è vero quello che dici tu che permettono l'aggregazione di migliaia di persone, è altrettanto vero ciò che dice Matteo, cioè che servono anche al potere per controllarci. Al contrario dei blog che PERMETTEVANO A NOI DI CONTROLLARE LORO.
Comunque vale la pena sfruttare TUTTI i mezzi a nostra disposizione per contrastare l'informazione imbavagliata che dipinge di rosa ciò che è nero altrimenti il risultato sarà sempre quello che abbiamo sotto gli occhi. Proprio in questi giorni ci stanno facendo credere che gli italiani se la stiano godendo con viaggi e vacanze pasquali e primaverili invece di preoccuparsi di una situazione economica disastrosa che vede milioni di persone ridotte sul lastrico. E' il fenomeno che fa sì che il Duce di Arcore continui a godere di un forte sostegno popolare mentre continua a difendere i sui enormi interessi, bloccare la giustizia che dovrebbe perseguire le sue malefatte e disinteressandosi totalmente del suo compito, quello di difendere gli interessi degli italiani. Ma si sa, ora è pure legittimamente iompedito, con avvallo di Napolitano....

Anonimo ha detto...

Io sono iscritto su Facebook nonostante in un primo momento non fossi assolutamente d'accordo.Questo però mi ha permesso di conoscere tante persone dell'America Latina,Continente che prediligo,se poi mi controllano e scoprono che sono comunista,ci se ne frega!Max

Eliolibre ha detto...

Max, quello del controllo dell'informazione è un discorso più complesso che va oltre le questioni individuali. Nemmeno a me importa che sappiano che sono comunista però il fatto che l'informazione sia diretta da chi detiene il potere fa sì che la realtà venga continuamente stravolta per nascondere i loro crimine e per criminalizzare chi resiste. Se è vero che si FB pui comunicare con tutto il mondo è altrettanto vero che i copntenuti di FB sono gli stessi di chi guarda le loro tv e legge i loro giornali. Con le conseguenze che sappiamo benissimo. Pensa che i Thailandia sono sull'orlo della guerra civile tra due blocchi che sostengono ognuno un miliardario che dei loro problemi se ne infischia altamente ma riescono a renderli dei fanatici votati a tutto per difendere i loro aguzzini. Che è un po' quello che avviene anche in Italia e nei paesi cosidetti "civili".

Max ha detto...

@Elio:" non ho mai detto che Facebok e Twitter non abbiano delle possibilità,"
Si, scusa. Il mio
"mi permetto di dissentire" era rivolto a Matteo, non al tuo post:)

Facebook e Twitter, NON servono al potere per controllarci.
O meglio, potrebbero essere usati anche per questo, difficilmente ci riusciranno. Questo per 2 motivi fondamentali:

1)quelli che vogliono porsi come censori spessissimo sono degli ignoranti,che non sanno nulla della Rete, di cosa sia veramente e come funzioni.

2)Anche se la conoscessero, è qualcosa di troppo vasto,troppo grande fuori dalla portata del controllo di chiunque. Se dovessero mettere le mani su FB, poco dopo nascerebbe un'altro social-network su cui non hanno controllo.

E intanto possono essere utilizzati per diffondere e portare a conoscenza della massa tutte quelle notizie che i media censurano e che i blogger pubblicano.
Insomma io ritengo che tra i social-network e i blog ci sia una perfetta simbiosi.

Un Saluto,
Max

Eliolibre ha detto...

Max è vero che possono essere usati per portare conoscenza, ma è altrettanto vero che circola una montagna di spazzatura che fa passare in secondo piano l'informazione. Fai bene comunque ad usare questi spazi però io insito perchè i blog non vengano abbandonati perchè molto più efficaci e meno "aggredibili". Infatti ho appena cestinato un commento del solito fascista provocatore che ripete continuiamente i soliti falsi luoghi comuni su Cuba. Per lui è Cuba che censura non il contrario. Proprio in questi giorni in cui si sta mettendo in atto la solita vile propaganda anticubana, You Tube censura i blog cubani che dicono la verità sui fatti e smentiscono clamorosamente con prove inconfutabili le menzogne dell'informazione imperialista.
Hasta siempre!

Eliolibre ha detto...

I fasci in risposta a questo articolo hanno intensificato lo spam, ma perdono solo tempo, tra altro a cestinarli provo un sottile piacere. Un po' come rimandarli nelle fogne....

Anonimo ha detto...

Elio sei un coglione!
Ne di destra nè di sinistra.
Adios come mierda!!!
Espero que el Granma te consegua un buen trbajto por lo que tu esrcibe!!!

Eliolibre ha detto...

Ecco un bell'esempio di come i fascisti sanno dibattere. Poi si lamentano se censuro le loro performances....
Peccato che io non sono un PD e rispondo in merito:
Anonimo, BACIAMI IL CULO!!!!!

Mueran Las Naciones ha detto...

ahahah gilipollas...
Messaggi come quello di anonimo, (guarda caso "anonimo"...), sono proprio il manifesto dell' idiozia fascista!

Sin embargo El Pais y otros periodicos ocidentales nunca han dado dinero a Yoani Sanchez verdad? Tienes razon anonimo son los comunistas los que cobran dinero, Cuba es mucho mas rica de Estados Unidos y Europa, seguramente paga mas ella...Y los pobrecitos democratas que escriben contra cuba no tienen ningun buen trabajito ni ningun buen sueldo...

Ma per favore :D

Eliolibre ha detto...

Peccato che il pensierio fascista stia diventando sempre più dominante, se non ci si riorganizza in tempo prevedo tempi molto bui per l'umanità. Bisogna uscire dal buonismo della nostra sinistra riformista e ricacciare nelle fogne questi cialtroni stupidi, violenti e senza alcun valore umano. Serve UNA NUOVA RESISTENZA, e questa volta senza riconsegnare le armi.... Perchè Fidel, al contrario dei nostri partigiani, dopo la liberazione di Cuba ha tenuto ben saldo il controllo militare e non ha mai smesso la divisa da guerrigliero? Non avesse fatto così Cuba sarebbe tornata in pochi anni sotto il dominio delle mafie americane.

Anonimo ha detto...

La verità è che la libertà, quella vera, non esiste...
Nell'"occidente" che qualcuno definisce imperialista a capitalista come nelle realtà socialiste/comuniste in modi diversi la verità e la libertà sono negate...
Anche tu nel tuo blog manipoli la realtà a tuo piacimento.

Eliolibre ha detto...

Tu invece manipoli il tuo cervello, vedi di dargli una revisionata, mi sembra molto compromesso....